Si è verificato un errore nel gadget

martedì 17 maggio 2011

Visita guidata a Jesi

Guida turistica Jesi - visita guidata Jesi 


La visita guidata di Jesi inizia dalla cinta muraria che risale al Trecento e fu ampliata nel Quattrocento. E' dotata di porte, torrioni quadrati, poligonali e cilindrici e cortine coronate da beccatelli.
In Piazza Federico II sorge la Cattedrale di San Settimio.
Nei pressi è situato l’ex convento di San Floriano del XII secolo, realizzato da Andrea Vici, attualmente sede del Teatro-Studio Valeria Moriconi.
Si prosegue in Piazza Ghislieri, dove si erge il Palazzo della Signoria, (1486-98), realizzato da Francesco di Giorgio Martini in eleganti e solenni forme rinascimentali, sormontato da un grande leone rampante coronato, stemma della città, ed un portale rinascimentale detto Porta Salara, ugualmente del Martini. Ospita la Biblioteca Planettiana, ricca di oltre 110 mila volumi, e l’Archivio storico comunale, con documenti risalenti fino al XII secolo. Proseguendo la visita guidata di Jesi , si arriva in Piazza della Repubblica dove prospetta il Teatro Pergolesi, edificato tra il 1791 e il 1796.
In via XV Settembre si erge Palazzo Pianetti (sec. XVIII), interessante edificio in stile rococò con cento belle finestre e un giardino all’italiana, sede della Pinacoteca civica, nella quale si possono ammirare alcuni capolavori del Lotto, tra cui La Pala di Santa Lucia e la grandiosa galleria a stucchi rococò.
La visita guidata di Jesi termina con una sosta presso la Chiesa di San Marco, che custodisce affreschi di scuola riminese.

Enogastronomia

La celebrità di Jesi, si deve al Verdicchio, uno dei vini bianchi più quotati nel mondo, riconosciuto doc e docg.
L'Enoteca Regionale delle Marche, punto di riferimento della visita guidata di Jesi e di percorsi enogastronomici, è allestita nelle cantine dell'antico palazzo Balleani e offre agli appassionati una rassegna completa dell'enologia locale. La curiosità per il Verdicchio, tuttavia, induce a risalire ancora la valle dell'Esino, dapprima fino a Fabriano e quindi fino a Matelica, altro santuario di questo vino, scoprendo come il cambio d'esposizione dei vigneti porti a risultati sensibilmente diversi.


Eventi e manifestazioni

Il Palio di San Floriano, di cui si hanno le prime notizie nel secolo XII. La rievocazione storica è stata proposta a partire dal 1996 e prevede la partecipazione di numerosi Comuni della Vallesina.
Vengono riproposti gare e cortei storici con sbandieratori, arcieri e tamburini.


Nei dintorni

Visita guidata di Maiolati Spontini, dove si trova la casa natale del musicista Gaspare Spontini, divenuta museo;
visita guidata di Cupramontana, luogo di produzione del Verdicchio dei Castelli di Jesi, dove si trova il Museo internazionale delle etichette del vini;
visita guidata di Montecarotto dove ha sede il museo della Mail Art, con importanti opere di Orfeo Tamburi, Pericle Fazzini e Arnoldo Ciarrocchi;
visita guidata all'abbazia romanica di Sant'Elena a Serra San Quirico e visita guidata di Serra San Quirico,
visita guidata di Morro D'Alba con la caratteristica "scarpa";
visita guidata di Serrà dei Conti con il Museo delle arti monastiche;
visita guidata di Arcevia e dei suoi castelli.

posted by Guide Turistiche Marche  Guide Turistiche abilitate per la Regione Marche - Guide turistiche Jesi
Per info e prenotazione visite guidate a Jesi e nella provincia di Ancona andrea@guideturistichemarche.it; www.guideturistichemarche.it; www.anconaguideturistiche.weebly.com