Si è verificato un errore nel gadget

sabato 30 aprile 2011

Verdicchio wine and Le Marche region

The Verdicchio wine is produced in two different areas of Le Marche region.
There are two types of Verdicchio: Verdicchio dei Castelli di Jesi and Verdicchio di Matelica.

Short description:
Verdicchio dei Castelli di Jesi

Area of production: hills within the Province of Ancona and a small part of the Province of Macerata. The wines produced within the original Ancona area, the castles of Jesi, the name Classico is authorized.

Vines: Verdicchio grapes ( minimum 85%). Other white grape berries are authorized up to 15%.

Types:

Verdicchio dei Castelli di Jesi,
Verdicchio dei Castelli di Jesi Spumante,  
Verdicchio dei Castelli di Jesi Passito,
Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico,
Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore,
Verdicchio dei Castelli di Jesi Riserva.

All these wines go well with all Mediterranean dishes, although the best combination is with fish and shellfish.

Dense and crystal clear pale straw yellow colour. Wine with many facets of smell and taste.

Verdicchio di Matelica
Area of production: part of the Municipalities of Matelica, Esanatoglia, Gagliole, Castelraimondo, Camerino and Pioraco within the province of Macerata and part of the Municipalities of Cerreto d’Esi and Fabriano within the Province of Ancona

Vines: Verdicchio vine. Other white grape berries are authorized up to 15%.

3 types: Verdicchio di Matelica, Spumante, Riserva and Passito.
Best combinations with first course and second course. Very good also with cold appetizers, cured meat and poultry.

Crystal clear and quite dense straw yellow colour. Medium or intense smell, complex or not complex wine aromas depending on the wine.

posted by Guide Turistiche Marche - Andrea Giordani Tourist Guide Ancona and Corinaldo
Guide Turistiche Marche
andrea@guideturistichemarche.it

Tourist guide Corinaldo - guided tour Corinaldo


Tourist guide Corinaldo - Visit Corinaldo

Corinaldo

Corinaldo is a remarkably pretty fortified hill town, all of a medieval piece. It has some of the best-preserved 15thC defensive walls in the Marche. Walk along long stretches of the battlements and admire the sweeping views.  
It's worth wondering up and down the narrow stepped streets, and visiting the shrine to St Maria Goretti, the town's own 20thC saint, murdered in 1902 at the age of 12 by a would-be rapist whom she resisted. She was canonized in 1950 as a martyr.
The town is in Verdicchio wine country and the local cooperative winery, Val di Nevola, produces some excellent value bottles.

Corinaldo has been awarded the following prestigious awards:

Orange Flag;
Green Flag Agriculture
The most beautiful village of Italy


The most important events taking place in Corinaldo are:

Corinaldo Polenta Festival ( July)
Corinaldo Jazz ( August)
Halloween ( October)


Information and booking: Tourist guide Marche - tourist guide Corinaldo, tour guide Corinaldo, guided tour Corinaldo- Visit Corinaldo
Andrea Giordani www.guideturistichemarche.it; e-mail: andrea@guideturistichemarche.it;
tel + 39 339 2964619



posted by Guide Turistiche Marche - Andrea Giordani Tourist Guide Ancona and Corinaldo
Guide Turistiche Marche
andrea@guideturistichemarche.it

Recanati guided tour




Recanati is a remarkably attractive small hill town, birthplace of one Italy's greatest poets, Giacomo Leopardi (1798-1837).
He had a sad childhood, self-imprisoned in his father's classics-filled library and spent the rest of his life trying to recapture in his pessimistic verse the illusion of happiness, glimpsed fleetingly as a youth in Recanati. Palazzo Leopardi at the southern edge of town, where he was born and brought up, holds memorabilia, manuscripts and a library. Around almost every corner, plaques mark spots referred to in his poems.

Recanati was also famous in the 16th and 17thC for its commercial fair, one of the most important in the Papal States, and its wide streets and comfortable buildings still bear a mercantile character.


Recanati was also the home town of the great tenor, Beniamino Gigli and the Museo Gigli in theTheatre Persiani, houses a collection of his costumes from some 30 operas, a mock-up of his dressing-room and some of the many presents he received, including a walking stick from Verdi.

The new museum in Villa Colloredo-Mels, a splendid 18th century villa on the edge of town, holds Recanati's greatest art treasure, a room with four of Lorenzo Lotto's finest pictures, including a most haunting Annunciation packed with almost breathless narrative detail - a high spot in any art-lover's tour of the central Marche.



posted by Guide Turistiche Marche, servizi visite guidate con guide turistiche abilitate  delle province di Ancona,  Macerata, Ascoli Piceno, Fermo e della Basilica di Loreto
per info e prenotazioni info@guideturistichemarche.it


domenica 24 aprile 2011

Rievocazioni storiche nella regione Marche

maggio - CAMERINO (MC)
CORSA ALLA SPADA

maggio - giugno - SAN SEVERINO MARCHE (MC)
PALIO DEI CASTELLI
CORSA DELLE TORRI

giugno - FABRIANO (AN)
PALIO DI SAN GIOVANNI BATTISTA

luglio - MOGLIANO (MC)
MOGLIANO 1744

luglio (notturna) - agosto - ASCOLI PICENO
GIOSTRA DELLA QUINTANA


luglio - MONTECASSIANO (MC)
PALIO DEI TERZIERI

luglio - CORINALDO (AN)
FESTA DEL POZZO DELLA POLENTA
 
luglio- OFFAGNA (AN)
FESTE MEDIEVALI

luglio- SANT'ELPIDIO A MARE (FM)
LA CITTÀ MEDIOEVO

luglio - PIANDIMELETO (PU)
PALIO DEI CONTI OLIVA


luglio - agosto - SAN GINESIO (MC)
BATTAGLIA DELLA "FORNARINA"
IL PALIO DELLA PACCA

luglio - agosto - CALDAROLA (MC)
GIOSTRA DE LE CASTELLA

luglio - agosto - ACQUAVIVA PICENA (AP)
PALIO DEL DUCA - SPONSALIA

agosto - CINGOLI (MC)
RIEVOCAZIONE STORICA  "CINGOLI 1848"

agosto - TREIA (MC)
LA DISFIDA DEL BRACCIALE

agosto - FILOTTRANO (AN)
CONTESA DELLO STIVALE

agosto - SANT'ELPIDIO A MARE (FM)
LA CONTESA DEL SECCHIO

agosto - CAGLI (PU)
PALIO STORICO "GIUOCO DELL'OCA"

agosto - MONDAVIO (PU)
CACCIA AL CINGHIALE

15 agosto - FERMO
CAVALCATA DELL'ASSUNTA


agosto - SERVIGLIANO (FM)
TORNEO CAVALLERESCO  "CASTEL CLEMENTINO"

agosto - URBINO
LA FESTA DEL DUCA
TORNEO STORICO DELLA CORTIGIANA

settembre - CORRIDONIA (MC)
CONTESA DELLA MARGUTTA
settembre - FERMIGNANO (PU)
GRAN PREMIO  DEL BICICLO OTTOCENTESCO

settembre - SERRA SANT'ABBONDIO (PU)
PALIO DELLA ROCCA



posted by Maria Stefania Conti , guida turistica delle province di Macerata, Ascoli Piceno, Fermo e della Basilica di Loreto
stefania@guideturistichemarche.it


Guide Turistiche Marche

Pomarancio a Loreto - Mostra 18 marzo - 19 giugno 2011


Pomarancio a Loreto

18 marzo - 19 giugno 2011

In mostra i cartoni preparatori che Cristoforo Roncalli, detto il Pomarancio,
eseguì per gli affreschi della cupola lauretana tra il 1605 e il 1610,
gli affreschi strappati e alcune tele del pittore.


Museo Antico Tesoro di Loreto

dal martedì alla domenica: 10.00 - 13.00 * 15.00 - 18.00

sabato 23 aprile 2011

Frasassi Caves




Frasassi Caves is one of Italy's largest and most famous complex of caves.
They were discovered in 1971 by a group of speleologists from Ancona by chance.
Some 13 km of limestone caverns have so far been explored and it is reckoned that they may run for up to 35 km. Only one and a half km of this crystalline wonderland is open to the general public. Equipped with walkways and theatrical lighting, it includes the awesome Grotta Grande del Vento, Europe's largest single cavern, so vast that Milan Cathedral would fit comfortably inside, and some of the most extravagantly fanciful stalagmites and stalactites you are ever likely to see.
The guided tour lasts for around an hour and 15 minutes; the temperature inside is a constantly low 14 degrees C.

Nearby there's the Romanesque church in the little spa of San Vittore delle Chiuse.
This tiny, perfectly square little church was built in the 12thC on chastely simple lines and is one of the prettiest of its kind in the Marche.

posted by Andrea Giordani Tourist Guide Ancona and Frasassi Area
Guide Turistiche Marche
andrea@guideturistichemarche.it

venerdì 22 aprile 2011

Antique events.......in Le Marche

It may still possible to pick up a bargain at one of the antique fairs or markets in the region:

Ascoli Piceno:
national antique fair and market (third Saturday & Sunday of the month)
Abbadia di Fiastra: national antique fair and market (the week before Easter)
Camerino: antique and crafts fair (August)
Cingoli: crafts, antique and ceramics fair and market (July, August)
Civitanova Marche: Domus Antiqua - national antique fair (May & October)
Macerata: camera fair (May)
Matelica: antique & gadgets fair (July, August)
Pollenza: antique, restoration and artistic crafts fair (July)
Recanati: crafts & antique fair (first Saturday & Sunday of the month)
Sarnano: crafts & antique fair (May, June)
Tolentino: local crafts & antique market (August) 


posted by Andrea Giordani Tourist Guide Ancona
2011 Guide Turistiche Marche  mailto:info@guideturistichemarche.it


Marche geography




The Marche (also known as the Marches in English) form the eastern seaboard of central Italy with the regions of Emilia-Romagna to the north and Abruzzo to the south. From the relatively narrow coastal plains the land rises sharply to the peaks of the Appennines which form a natural boundary with Umbria and Tuscany to the west.
Geographically speaking, Le Marche can be divided into three main areas: coastal, inland and mountains.
While the coastal areas are heavily populated the beautiful inland countryside is sparsely inhabited. The total population of the region is around 1.5 million with an average density of less than 150 inhabitants per square kilometre. The region covers just under 10,000 square kilometres.
The coastal area is mild; mid August is the hottest and most humid season, but it lasts no more than 10-15 days.
The inland is the most typical area of Le Marche. There are gently hills, surrounded by walled towns, little rivers flowing parallel to the sea, castles and fortresses.
The inland mountainous area are mostly limestone and are noted for bare peaks, rushing torrents, dramatic gorges and many complexes of caves. The climate is cold, frequently snowed in winter. You can go skiing in the Sibillini area , while in summer, both the Sibillini and the Montefeltro area (in the province of Pesaro) are very good for hiking and backpacking.


posted by Andrea Giordani - Guide Turistiche Marche - Tourist Guide Marche

andrea@guideturistichemarche.it

martedì 19 aprile 2011

Torna ad Ascoli Piceno la manifestazione “Fritto Misto"


2011 Guide Turistiche Marche    info@guideturistichemarche.it    
Guide Turistiche Ascoli Piceno Guide Turistiche per Acquaviva Picena Acquasanta Grottammare Offida Ripatransone San Benedetto del Tronto

                                                                               

Dal 28 Aprile al 1° Maggio 2011 torna ad Ascoli Piceno “Fritto Misto, la manifestazione ascolana dedicata al fritto di qualità, con tanti appuntamenti per i golosi all’insegna della grande cucina e della tipicità.
Si potranno degustare piatti tradizionali delle diverse regioni italiane: dalle olive all’ascolana ed altre specialità marchigiane, allo gnocco fritto emiliano, i panzerotti pugliesi fino ai golosi cannoli siciliani, i carciofi fritti alla Giudia della tradizione giudaico-romana, i Krapfen dell’Alto Adige e i Friscieu, gustosissime frittelle di erbe liguri.
Accompagneranno  le specialità fritte  i migliori vini della regione, dall’Offida Doc al Rosso Piceno,  Pecorino,  Passerina,  Verdicchio,  Rosso Conero,  Lacrima di Morro d’Alba.
Avete  mai  mangiato in Ascoli il fritto misto all’ascolana?
L’Oliva Tenera Ascolana, denominata anche Liva Concia, Oliva di S. Francesco o semplicemente Ascolana, è la regina tra le olive verdi da mensa  ed é un patrimonio del nostra agricoltura.
Essa  ha una forma leggermente allungata , il colore è uniforme dal verde al giallo paglierino ed ha la caratteristica di essere molto polposa con un nocciolo piccolo.
La zona di coltivazione delle olive destinate alla produzione di “Oliva Tenera Ascolana del Piceno” D.O.P. copre 60 Comuni delle province di Ascoli Piceno/Fermo  e 26 della provincia di Teramo.
Intorno al 1800  i cuochi delle famiglie nobili ascolane cominciarono a farcire le olive provenienti dai poderi padronali.  Era un piatto costoso e di  lunga preparazione, quindi le olive ascolane venivano preparate in occasioni particolari e riservate ad ospiti importanti.
Avete  mai  mangiato in Ascoli il fritto misto all’ascolana?
Allora sicuramente insieme alle olive all’ascolana, la crema fritta e le cotolette d’agnello,  avrete sicuramente mangiato le zucchine fritte e i carciofi fritti.
Oggi vogliamo darvi un piccolo consiglio su come prepararlo:
Crema Fritta: pietanza che si serve affiancata alle olive, alle cotolette d’agnello, ai carciofi e alle zucchine fritte nei giorni di festa. Il cremino si ottiene da una crema (stessa ricetta di quella per dolci con dosi di farina e zucchero invertite), lasciata raffreddare e solidificare, tagliata, impanata e fritta. Pensando alla crema fritta ci viene in mente un dolce, invece questa ricetta della nostra tradizione regionale è ideale per smorzare il retrogusto amarognolo dell’oliva.
Zucchine fritte:  tagliarle a listarelle poi mettetele sotto sale in uno scolapasta per far  perdere l’acqua. Dopo averle lasciate sotto sale per almeno 20 minuti, spolverarle con la farina, poi versarle poche alla volta in una pentola con olio bollente per la frittura.
Carciofi fritti: si preparano come le zucchine solo con la farina senza fare l’impanatura o pastelle.
Pulite i carciofi, eliminando le foglie esterne,  poi tagliateli a spicchi e metteteli in un recipiente con succo di limone per non farli scurire.
Una volta terminata la pulizia scolateli e passateli nella farina  successivamente friggeteli in una pentola con olio bollente per circa 2/3 minuti, quindi salare a piacere.
Ed ora buon appetito a tutti!


venerdì 15 aprile 2011

I riti di Pasqua nelle Marche



Loreto (AN) - 22 aprile 2011
Il 22 aprile 2011, a partire dalle ore 20.30, a Villa Musone di Loreto, la tradizionale Passione Vivente del Venerdì Santo  "La Morte del Giusto"

Mogliano(MC) -  Venerdì Santo , a partire dalle ore 21


Monte San Pietrangeli (FM) -  Venerdì Santo
Rievocazione storica della passione di Cristo

Cagli (PU) - Venerdì Santo
Processione del Cristo morto

Convento San Giacomo a Cingoli  (MC) - 17 aprile 2011
Sacra rappresentazione della Passione di Cristo

Falerone (FM) - 21 aprile 2011
La Passione - Rievocazione storica


Guide Turistiche Marche: guide turistiche abilitate per le province delle Marche
Guide Turistiche Ancona - Guide Turistiche   Macerata - Guide Turistiche Fermo - Guide Turistiche Ascoli Piceno

info@guideturistichemarche.it

martedì 12 aprile 2011

Senigallia: Orchestra Filarmonica Marchigiana

VOCI E STRUMENTI DAL BAROCCO

Orchestra Filarmonica MarchigianaMarco mencoboni - Clavicembalo e direzione.
Gemma Bertagnoli - Soprano.

Domenica 17 Aprile alle ore 17,00.
Rotonda a Mare di Senigallia


INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI:
info@fenicesenigallia.it - www.fenicesenigallia.it

PROGRAMMA MUSICALE:

- Georg Friedrich Händel (1685-1759)
Concerto Grosso op. 3 n. 4 in Fa magg.
Largo-Allegro
Andante
Allegro
Menuet


- Johann Sebastian Bach (1685-1750)
“Mein Herze schwimmt in Blut”Cantata BWV 199
Recitativo: Mein Herze schwimmt im Blut
Aria: Stumme Seufzer, stille Klagen
Recitativo: Doch Gott muss mir genadig sein
Aria: Tief gebuckt und voller Reue
Recitativo: Auf diese Schmerzensreu
Chorale: Ich, dein betrubtes Kind
Recitativo: Ich lege mich in diese Wunden
Aria: Wie freudig ist mein Herz


- Franz Joseph Haydn (1732-1809)
Sinfonia n. 44 in Mi min. ‘Trauer’
Allegro con brio
Menuetto: Allegretto
Adagio
Finale: Presto


- Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)
“Exsultate, jubilate”, Mottetto K. 165
Exsultate, Jubilate
Fulger amica dies
Tu virginum corona
Alleluja


ORCHESTRA FILARMONICA MARCHIGIANA
L’Orchestra Filarmonica Marchigiana, fondata nel 1985 (dal febbraio del 2000, insieme alla Regione Marche e all’Università degli Studi di Ancona, Fondazione Orchestra Regionale delle Marche, FORM), è dal 1987 una delle dodici Istituzioni Concertistiche Orchestrali Italiane. Opera in regione con stagioni liriche e sinfoniche, rassegne cameristiche e concerti per le scuole; è partner dei concorsi musicali internazionali regionali. Attenta alla valorizzazione dei compositori marchigiani, ha ideato Le Marche Parco Europeo della Musica. Dal 1998 è orchestra principale del Festival Snow & Symphony di St. Moritz, assieme a grandi solisti e giovani talenti. Numerose le apparizioni televisive e le incisioni discografiche: tra esse pagine di Pergolesi, Strauss, Rossini, Mozart, Verdi, tutte guidate dal suo direttore artistico Gustav Kuhn.

GEMMA BERTAGNOLLI
Nata a Bolzano, dopo la vittoria dei concorsi AsLiCo e Francecso Viñas ha iniziato una brillante carriera nei teatri più importanti d’Italia (Scala, Fenice) e d’Europa (Parigi, Zurigo, Salisburgo) con un repertorio che spazia dall’opera (Cimarosa, Verdi, Mozart, Strass ecc.) alla musica sacra e sinfonica(Bach, Beethoven, Mahler) con grandi direttori quali Bartoletti, Mehta, Gavazzeni, Maazel, Gatti, Sawallisch. È attiva anche nel repertorio barocco, ambito nel quale ha cantato lavori di barocco Monteverdi, Handel, Hasse, Pergolesi, Vivaldi con Rinaldo Alessandrini, Marc Minkowski, Ottavio Dantone, Fabio Biondi ecc. LA sua discografia comprende opere di Bellini, Pergolesi, De’Cavalieri, Mendelssohn e Respighi.

MARCO MENCOBONI
Clavicembalista e organista, nato, ha studiato con Umberto Pineschi, Ton Koopman, Jesper Christensen e Gustav Leonhardt e da anni è attivo come solista e direttore nei più importanti festival internazionali. Ha vinto numerosi premi e riconoscimenti (tra tutti quello del Metropolitan Museum di New York per un progetto di restituzione musicale). Ha collaborato con Jordi Saval, Max van Egmond, Gabriel Garrigo, Toni Servillo, Olivia Williams, Luis Miguel Cintra ed è direttore artistico del Festival Cantar Lontano che si tiene ogni anno ad Ancona, che recupera e riesegue il repertorio musicale antico delle Marche. Richiesto come direttore nei festival internazionali del settore, unisce alle doti di musicista quelle di narratore scrivendo storie di fantasia per la rivista Franco Maria Ricci. Nel 2007 ha realizzato il cortometraggio “Looking for Vicky”.
Maria Chiara Mazzi

venerdì 1 aprile 2011

Nordic Walking Marche


Punti di ritrovo per le lezioni dimostrative:
all'Abbazia di Fiastra
a Civitanova Marche, nel parcheggio antistante il ristorante “Il Veneziano” (lungomare nord).
La durata prevista delle lezioni è di 1 ora e 30 min circa.
E’ consigliabile abbigliamento sportivo con scarpe da ginnastica o scarponcini da trekking a caviglia bassa.
...Gli appositi bastoncini da Nordic Walking saranno forniti per la durata della lezione direttamente dall’istruttore.
La lezione è gratuita.
Per ulteriori info e prenotazioni contattare Giampiero al 329.4728820 e.mail g.angelome@sinw.it o sul sito www.nordicwalkingmarche.it

IL NORDIC WALKING o tradotto letteralmente CAMMINATA NORDICA è
facile, poco costoso e divertente si pratica all’aria aperta, fa bene al cuore e alla circolazione, rafforza braccia e spalle, migliora la postura della schiena e tonifica glutei e addominali. A prima vista sembrerebbe una cura miracolosa. E’, invece, il Nordic Walking nuovo metodo di praticare sport che si sta affermando in tutto il mondo. Sport per tutti e per tutto l’anno che offre agli appassionati di fitness un modo facile, poco costoso e divertente per gustare uno stile di vita sano e attivo.
Consiste in una camminata con i bastoncini. Ma attenzione! molti di noi hanno gia camminato con i bastoncini ma vi possiamo assicurare che il nordic walking è un sistema totalmente differente in quanto il bastoncino è usato per spingere e non come appoggio. Il principio fondamentale di questa nuova disciplina è quello di coinvolgere il maggior numero possibile di muscoli e di conseguenza, aumentare il dispendio energetico a parità di velocità e di distanza percorsa. Nel contempo migliora la forma fisica.
Pensiero comune è credere che camminare con i bastoncini sia cosa scontata e facile. Ad essere sinceri anche noi, essendo fondisti e trekkers, abbiamo ragionato alla stessa maniera quando ci siamo avvicinati al nordic walking, ma fin dai primi passi ci siamo resi conto che il movimento era diverso – molto più completo, con una resa maggiore e dava, soprattutto molta soddisfazione.


posted by Guide Turistiche Marche - Guide Turistiche Macerata

info@guideturistichemarche.it   
Guide Turistiche Ancona  Guide Turistiche Macerata  Guide Turistiche Fermo  Guide Turistiche Ascoli Piceno